martedì 11 luglio 2017

Seadas




Che dite se oggi ci concediamo un piccolo dolce?
Chi non conosce le famose Seadas, piatto tipico sardo??
Se non le conoscete ve le presento subito...
La base della ricetta è semola, strutto e formaggio fresco.
In teoria si dovrebbe usare il formaggio di pecora ...ma a noi piacciono molto anche con il formaggio vaccino...in questo caso ho usato la provola....
INGREDIENTI;
500 gr di semola rimacinata 
100 grammi di strutto
acqua 
zucchero
Per il ripieno;
1 provola vaccina
scorza di 2 limoni
Per gustarla;
Miele
PREPARAZIONE;
Lavorate insieme la semola con lo strutto a pezzetti.

Unite lo zucchero e l’acqua.
Lavorate bene fino a formare una palla. 


Nel frattempo prepariamo il ripieno.
Fondere il formaggio (io metto un foglio di carta forno nel microonde e lo faccio li).
Dopo che il formaggio si e' sciolto aggiungiamo la scorza del limone .Per facilitarci il lavoro prepariamo direttamente i dischetti di formaggio con l'aiuto di un coppapasta.
Iniziate a stendere la pasta con la sfogliatrice abbastanza sottile ma non troppo, o se volete usate il mattarello.
Con un coppapasta date la forma alla seadas...mettete al cento un disco di formaggio e richiudete con un'altro disco di pasta ,sigillando bene i bordi.



Scaldate abbondante olio d’oliva e immergete la seadas (non deve toccare il fondo). 
Cuocete anche la parte superiore della seadas versando olio caldo con un cucchiaio e facendo attenzione a non bucarla altrimenti si inzupperebbe di olio e il formaggio colerebbe fuori… 
Appena si sarà gonfiata e avrà preso un po’ di colore potete scaldare del miele e versarlo sopra alla seadas, o se preferite potete gustarla con lo zucchero .



Seguitemi sulla mia pagina di cucina per essere sempre aggiornati sulle ricette, Cucinando e pasticciando ,seguitemi anche sulla mia pagina di benessere, dove troverete tanti consigli per tornare in forma. Torna in forma mangiando....e se vi fa piacere iscrivetevi al mio canale YouTube per le video ricette....
Vi Aspettooooooo

Nessun commento:

Posta un commento